Gli smartphone sostengono l'economiaSecondo uno studio di GFK Temax, l’economia del nostro paese è sostenuta dagli smartphone e non perché essi rappresentino uno strumento che migliora la produttività, cosa per altro vera.

Lo studio si concentra invece sull’andamento nudo e crudo del mercato e rivela che in Italia si vendono tantissimi smartphone, al punto che i dati di vendita indicano un incremento rispetto al 2011 del 35,8%, con fatturato che supera il miliardo di Euro. Il resto del settore informatico continua a segnare il segno positivo nel nostro paese (in contro tendenza con i dati globali), anche se il dato generale si ferma su un incremento del 6% circa, per circa 780 milioni di Euro di fatturato corrispettivo.

I tablet pc invece, in ambito professionale restano ancora un prodotto poco considerato, malgrado l’interesse stia piano piano salendo: le aziende continuano a preferire i PC come strumento produttivo principale, anche se in molte circostanze ci si sta aprendo all’uso del tablet come surrogato ideale del computer in situazioni di mobilità e lavoro da remoto.

Il dato negativo del rapporto è invece rappresentato dal comparto che raggruppa l’elettronica di consumo in generale, in quanto, dopo un breve periodo di respiro, il segmento torna in flessione, con una perdita di fatturato medio di circa il 6%, con il comparto fotografia che tracolla del 15,4% e quello dei consumabili del 9%.